La maggior parte dei gioielli che realizzo sono dei pezzi unici per via dei materiali preziosi utilizzati. Iscriviti alla mia newsletter per seguire queste ricerche e scoperte, ma anche per essere aggiornato sulla pubblicazione dei nuovi gioielli. Se vorrai leggermi ti ringrazio già ora. Mara

No Grazie

Benvenuti all'inizio della Non-collezione Nuziale.

"Inizio" perché in questa pagina non c'è tutto, anzi vi accorgete subito che non è addirittura ancora possibile accedere ai dettagli degli anelli cliccando sulle foto.

Ho lavorato a lungo a tutti questi cerchi di metallo prezioso che avranno l'ardire di resistere in eterno, tanto da avere ora il desiderio di parlarne con calma e guidarvi, attraverso il mio stesso percorso, alla loro scoperta, affinché si possa capire perché qui non ricorrerà mai la parola "fede".

 

 

Qualsiasi anello può celebrare l'Amore, l'Amicizia e l'Unione.

Devo spiegare, devo spiegare, non posso solo mostrare.

Ogni giorno aggiungerò la storia di un nuovo anello e alla fine, in meno di una settimana, quando la costellazione sarà completa, saprete del kit-nuziale, degli appuntamenti, delle tempistiche e delle disponibilità. Allora questa pagina si trasformerà, diverrà navigabile come tutte le altre dello shop e gli anelli diverranno ordinabili.

__________________

Per principio vi presento gli anelli che potrebbero essere definiti "classici", perché sono bombati fuori e piatti all'interno, dove custodiscono delle incisioni fatte con la tecnica antica del bulino - come da tradizione.

Ecco, siamo all'inizio ma vi posso subito spiegare perché questi anelli non sono fedi.

Anelli apparentemente semplici, ma che nascondevano motti e piccole frasi, venivano scambiati già nel Medioevo. Avevano un significato più amplio delle "fedi", e questi esempi di incisioni lo mostrano:

‘A true friends Gift’

‘ As gold is pure, so love is sure’

‘As I prove I wish your love’

‘Be true in Harte’

‘Constancy is a noble vertue’

‘Denial is Death’

‘God above increase our love’

‘Hearts United Lives Contented’

‘I give it the to think on mee’

‘I live in Hope’

‘In loyalty Ile live and dye’

‘Let this present my good intent’

‘My gift is myselfe’

‘Noe recompence but love’ 

‘Remember the giver’

‘True love is endless’

‘United hearts death only parts’

‘When this you se remember me’

‘You have my hart’.

 

Si tratta dei "posy rings", spesso scritti anche "posie", "posey" o "poesy", riferendosi ad un derivato della parola poesia che indica un verso breve. Furono popolari in Francia ed Inghilterra fino al XVII secolo. 

 

Ecco che gli anelli "classici" prendono il nome di

Anelli Poesy

In Oro Fairtrade 18k possono essere di colore giallo vivo o bianco naturale, avere dimensioni (3 mm - 3,5 mm - 4 mm - 6 mm) e finiture diverse.

Vi mostro i Poesy più piccoli nelle diverse finiture:

 

 

Ero sul punto di realizzare la versione in Oro Fairtrade 22k, quando mi sono - ancora- resa conto dell'unicità di questo materiale, che ha invocato delle proporzioni diverse.
Nel caso di questa antica caratura, come già saprete, non esiste finitura che quella umana: il metallo è più soffice, perciò saranno gli oli della pelle e gli accadimenti della vita quotidiana a creare una superficie lucida in modo personale.

__________________

Da domani comincerò a raccontarvi degli altri anelli, quelli che sfuggono alle caratteristiche della famiglia Poesy.


Ci saranno diamanti,

contrasti di colore,

stelle immerse nella notte,

semplicità estrema  e

semplicità estremamente pesante.

 

Prima di tutto questo, però, ho desiderio di comunicarvi che, per questi anelli qui sopra, non sarà necessario raggiungermi a Frosinone per toccarli: potrete avere, in gloriosa custodia per qualche giorno, il kit nuziale.

 

Quanto riguarda la Tourneé Nuziale, il lavoro ed i viaggi già programmati non mi permettono di eguagliare l'edizione dello scorso anno, ma a marzo ci sarà almeno un appuntamento (Milano). 

Vi comunicherò questi dettagli solo alla fine della presentazione, la prossima settimana, affinché possiate viverla come in uno spazio di sospensione, fantasia e contemplazione, lontani dal quotidiano bisogno di trovare rassicurazione in informazioni, forse non fondamentali, ma necessariamente a portata di mano.

 

__________________

Anello Nottetempo

è una lunga lunghissima passeggiata di notte quando c'è tepore e puoi stare tutto il tempo con gli occhi al cielo a guardare le stelle e a riflettere sul fatto che quelle luci che vedi  forse arrivano da corpi celesti non più esistenti eppure vivi ed eterni fintanto che li guardi continuamente; una lunga lunghissima passeggiata di quelle che  "ecco, è già giorno" ma tanto sai che quella stella nottetempo ci sarà ancora.

Anche se potrebbe sembrare, Nottetempo  non ha le dimensioni e nemmeno le proporzioni dei Poesy: è bombato quel tanto che basta a far protendere le stelle verso il cielo. La finitura che ha appartiene a lui solo, perché non è lucida e nemmeno opaca: si tratta della lucidatura a mano, quella che si ottiene senza l'ausilio di strumenti elettrici. Questa scelta viene dal desiderio di far lampare di luce le incisioni nell'oro che creano stelle di diamanti.

Anche per questo anello ho cominciato creando la variante più piccola possibile: i diamanti CanadaMark misurano giusto un millimetro.

 

Nottetempo potrò realizzarlo in Oro Fairtrade 18k, bianco naturale o giallo vivo, con più diamanti-stelle e di maggiori proporzioni. 

 

__________________

Anello Tesoro

Al British Museum, poco dopo questo vaso d'oro, sulla sinistra c'è una parete dedicata a maestosi monili utilizzati come oggetti di transazioni economiche. Si tratta di anelli che sembrano estremamente contemporanei, perché lineari e imponenti.

Non so perché, ma di quella parete non ho preso alcun appunto fotografico.

Pur tuttavia ho riflettuto su quegli anelli.
A interessarmi era la dialettica tra antico e contemporaneo che instauravano.
Se da una parte la loro forma li collocava fuori dal tempo, potendo essere loro - ai miei occhi - opera di uomo ancora vivo, il loro materiale rendeva questa operazione di collocamento recalcitrante.
Quando guardo alla gioielleria contemporanea, per la quale ho la stessa formazione di cui mi servo per fare la spesa, ho l'impressione che i materiali preziosi siano sempre meno usati. 

Ecco, mi sono concessa un vezzo.

__________________ 


Anello Dorico

In tanti lo ricorderete perché è nato nel 2016-2017, ma credo che solo la ricetta antica di oro 22k sia riuscita a farlo esprimere al meglio. 

Le proporzioni sono leggermente diverse, ma l'altezza sfacciata resta la stessa...fintanto che non lo si gira: allora scende e risale.


Questa foto è volutamente in bianco e nero.

Poiché non mi è stato possibile realizzare un esemplare in oro di ogni anello, ho pensato di utilizzare un altro materiale per lo scopo e di mostrare una foto in bianco e nero in modo che a voi fosse subito lampante la differenza.

Il punto cruciale è che, la maggior parte delle volte, nessun metallo è sostituibile con un altro: sono proprio le caratteristiche di uno specifico materiale a rendere un gioiello realizzabile così come appare.  

__________________

Anello Proust

nasce dal ricordo del bordino dei tovagliolini di carta leggera che accompagnavano i cannoli alla crema della pasticceria Natale in via Firenze. 

Desideravo solo ripetere quel motivo, ma ho finito per creare un tovagliolino di oro bianco che culla un anello in oro giallo.

Ho incastonato dei piccoli diamanti per ghiribizzo, ma Proust è bello anche senza.

__________________

La Non-collezione sarà online sabato.


  • Misuratore per dita
    Misuratore per dita A partire da €4