La maggior parte dei gioielli che realizzo sono dei pezzi unici per via dei materiali preziosi utilizzati. Iscriviti alla mia newsletter per seguire queste ricerche e scoperte, ma anche per essere aggiornato sulla pubblicazione dei nuovi gioielli. Se vorrai leggermi ti ringrazio già ora. Mara

No Grazie
presto chiuderanno gli ordini per natale - leggi qui

Appunti

Questo lavoro ha a che fare con la ricerca, perciò ad un certo punto è diventato necessario cominciare a tenere appunti pubblici - quello che comunemente viene chiamato "blog" - per rendervene partecipi.

The Ethical Making Symposium. Edimburgo, marzo 2018.

Il 2018 è cominciato travolto da un turbinio di nuove idee, possibilità e viaggi. Soltanto ora, alla vigilia di una nuova partenza, cioè sospinta dalla consapevolezza che se non comincio a raccontare tutto con criterio, poi sarà difficile distinguere gli eventi dai loro effetti e insegnamenti, scrivo del viaggio di marzo in Scozia. L'Ethical Making Symposium, giunto questo anno alla sua seconda edizione, è un evento organizzato dall'Incorporation of Goldsmiths of the City of Edinburgh, la cui storia precede addirittura la scoperta dell'America.  I lavori sono iniziati dopo il keynote potente e travolgente di Greg Valerio, quel pioniere testardo e lungimirante che non solo ha posto le basi per l'esistenza dell'Oro Fairtrade, ma che ha aperto la strada all'approccio responsabile in gioielleria.  I...
Leggi di più

L'oro riciclato è buono o no?

  Negli ultimi anni, soprattutto nei mercati esteri, si parla sempre più spesso di oro riciclato.  Eppure non c’è nulla di nuovo, perché si tratta di una pratica antichissima, resa necessaria e possibile dal valore e dalle proprietà dell’oro. La novità risiede nel fatto che oggi si scopre, in questo processo, un potentissimo elemento di marketing. Nota necessaria: come direbbe Giuseppe Morici, si può “fare marketing rimanendo brave persone” (Feltrinelli, 2014).   Molti utilizzano l’oro riciclato perché credono che quello di nuova estrazione abbia un impatto negativo. Più oro riciclato si utilizza - dicono - meno sarà necessario estrarne e più felicità ci sarà nel mondo. Questa idea è molto bella ma se, con occhio sincero e attento, si sottopone...
Leggi di più

Argentium 935, l'argento superiore

È con immenso onore e soddisfazione che vi presento una nuova lega d'argento: l'Argentium 935. Si tratta di un modo tutto nuovo di sfruttare la bellezza e le proprietà dell'argento, ed è per tale ragione che i gioielli creati con questo metallo prezioso vengono segnati con il titolo "935" e un marchio speciale raffigurante un liocorno alato.   L'argento puro non può essere utilizzato in oreficeria, se non in rari casi, poiché è troppo duttile. Per tale ragione tradizionalmente lo si unisce ad un altro metallo, il rame, al fine di ottenere una lega più resistente: l'argento 925 o sterling silver. L'Argentium 935 ha delle proprietà strabilianti: 1. È più puro L'Argentium è più puro dell'argento convenzionale (925 o sterling silver). Contiene il...
Leggi di più

Diamanti naturali o creati in laboratorio?

Le credenziali etiche dei diamanti sintetici sono ampiamente inflazionate, ma occorre guardare in maniera sorvegliata alla questione. È facile credere che qualsiasi gemma creata dall'uomo, non implicando processi di estrazione, sia per propria natura etica e sostenibile. Non è così semplice. Quella dell'etica è la battaglia che i creatori di gemme sintetiche pensano di poter vincere - e a buona ragione.Il settore tradizionale dei diamanti ha una storia piena di vergogna e, malgrado gli sforzi fatti, molte tra le persone più povere del mondo vengono ancora abitualmente sfruttate nel mercato dei diamanti, e corruzione e prepotenza sembrano inseparabili da questo commercio. Si potrebbe pensare che, mentre i diamanti danneggiano l'ambiente e, spesso, richiedono il lavoro di persone sfruttate, i diamanti sintetici necessitino...
Leggi di più

Da Altreconomia: L'oro del diavolo

Tratto da Altreconomia 177 - Dicembre 2015 "In Indonesia, tra le miniere artigianali e illegali, dove il metallo prezioso si estrae ancora col mercurio, che entra direttamente nell’organismo accumulandosi nel sistema nervoso centrale, periferico e anche nei capelli. “Una bomba ambientale a orologeria” TALIWANG, Indonesia – Tra le remote montagne e le ampie distese deserte di sabbia bianchissima delle spiagge di Sumbawa Sud-occidentale, giovani indonesiani come Erik, 28 anni, sono emigrati da altre isole dell’arcipelago per lavorare nell’attività mineraria artigianale dell’estrazione dell’oro. Erik, originario di Gorontalo, Sulawesi settentrionale, ha iniziato ad estrarre oro dai suoli attorno al suo villaggio già nel 2005, seguendo nel lavoro gli zii, tutti minatori, ed è arrivato a Taliwang nel 2011: “La ragione per cui mi sono trasferito...
Leggi di più